FUN PAGE!

FUN PAGE!
Iscrivetevi cliccando qui, per tenervi sempre aggiornate sulle novità!
Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget

DISCLAIMER

Il presente sito non costituisce testata giornalistica e la diffusione di materiale interno al sito non ha comunque carattere periodico ed è condizionata alla disponibilità del materiale stesso.

Informazioni personali

La mia foto
28 anni, scrittrice per passione con una Laurea in Linguaggi e Tecnologie del Giornalismo e dell'Informazione, vivo e lavoro a Roma. Ho pubblicato un libro nel 2011... e ancora mi chiedo perché! Segni particolari: parole e follia perennemente in corso.
giovedì 22 aprile 2010
giovedì 15 aprile 2010


Video tutorial con intervista e consigli utili su TRUCCO PER TUTTI I GIORNI insieme a Ilaria Di Blasi!
Enjoy it!
giovedì 1 aprile 2010



A proposito di questo video, ci sono state alcune richieste che intendo assolutamente accontentare!
Innanzitutto mi si chiede di postare l’INCI del Dermablend, ed eccolo qui:

Legenda:
++ ingrediente sicurissimo
+ ingrediente accettabile
+- ingrediente potenzialmente nocivo
- ingrediente nocivo
-- ingrediente inaccettabile
// ingrediente non presente in biodizionario.it

Aqua / Water ++
Cyclopentasiloxane, --
Dimethicone, --
Glrcerin Polyglyceryl-4 Isostearate, ++
Cetyl Peg/Ppg-10/1 Dimethicone, // 

Hexyl Laurate, ++
Pentylene Glycol, // 

Disteardimonium Hectorite . -
Methylparaben, +
Cellulose Gum, ++
Aluminum Hydroxide, +

Magnesium Sulfate,+
Penoxyethanol, //
Disodium Stearoyl Glutamate, +
Tristearin, 2 VERDI 
Acetylated Glycol Stearate, //
Acrylates Copolymer, +-

Butylparaben -

Per un prodotto venduto in farmacia, diciamo non si tratti di un inci soddisfacente, ma la Vichy del resto non ha mai fatto un mistero del fatto che i componenti utilizzati non siano proprio il top, o del fatto che testino sugli animali ecc ecc.

Diciamo che, per chi ha inestetismi della pelle per i quali è richiesta una coprenza ottimale, è utile fare buon viso a cattivo gioco. Personalmente ho provato la Couvrance della Avene e, a dispetto dell’inci immacolato, la coprenza era davvero deludente.
Insomma, accontentiamoci...

VOTO: 9
(per l’inci non proprio ineccepibile)



Per quanto riguarda il FixPlus “casereccio”, come ho detto ho acquistato in farmacia del glicerolo liquido, 50 ml prezzo € 2,49.
Ho preso come misurino il tappo di uno shampoo e, con un rapporto di 1:3, ho versato in un flaconcino vuoto (meglio se dotato di “spruzzino”) e pulito (assicuratevi che sia privo di qualsiasi residuo di sapone o qualsiasi cosa contenesse prima) 1 misurino di glicerina e 3 di acqua. C’è chi usa l’acqua distillata ma, poiché non abbiamo la pelle di acciaio inox, credo vada bene anche l’acqua del rubinetto :D
Agitate il composto ottenuto in modo che glicerolo ed acqua si miscelino e lasciate riposare per circa 4 ore! Et voilà, il vostro Fix Plus è pronto in maniera facile, veloce e …molto economica!
Applicatelo sul viso prima del trucco e/o spruzzatelo sui pennelli prima di stendere l’ombretto, durerà molto di più ed avrà una pigmentazione più intensa e brillante!

VOTO: 10!
mercoledì 24 marzo 2010
La mia video-intervista a Giuliana Makeupdelight2009!

lunedì 8 marzo 2010




Guardavo un video della Lolla (alias MisStrawberryfield, per le youtubers) nel quale si parlava dei prodotti Astra.

Per chi ancora non li conoscesse, sono prodotti low cost, made in Italy e di qualità molto soddisfacente (basta saper scegliere o comunque provare, dal momento che costano così poco!)


Ebbene, il trucco “Festa della Donna”, molto naturale e leggero, sui torni del rrrrrosa (perché diciamocelo, non c’è miglior colore che rappresenti la donna , no?) è totally made by Astra cosmetics, ed è quello che or ora mi accingo a mostrarvi.








Bene, conscia del fatto che si veda molto poco.... cominciamo con gli occhi!

Ho utilizzato l’ombretto Cotto Seta Pura numero 06 all’attaccatura delle ciglia e lungo l’arcata della palpebra mobile sfumandolo verso il basso.

Per sfumare e riempire ho utilizzato l’ombretto Cotto Seta Pure numero 45 (magnifico) sfumandolo assieme a quello precedentemente applicato.

Prezzo degli ombretti € 3,30 cad., ma vi posso assicurare che per qualità e intensità del colore sono paragonabili e forse anche superiori agli ombretti Kiko, che costano circa il doppio (€ 5,90)

Ottima anche la tenuta e la consistenza è davvero setosa come il nome suggerisce. Inoltre c’è una gamma di colori tra cui poter scegliere davvero vasta. Uno ad uno li comprerò tutti! (ecco a voi il la pagina web dove protrete ammirarli tutti! http://www.astramakeup.com/occhi/ombretto_cotto_seta_pura.php)


VOTO: 8 1/2


La matita nera che si intravede all’attaccatura delle ciglia e la Twist , una eye pencil dalla punta molto sottile ma dal potere scrivente abbastanza limitato.

Nonostante io abbia scelto il colore nero, ciò che ne viene fuori è un grigio scuro sbiadito che si applica con facilità ma, per l’appunto, delude dal punto di vista cromatico. Buona tenuta e tutto sommato discreta nel complesso, visto che il prezzo è di soli

€ 2,90


VOTO: 6


Rossetto! Dopo gli eyeshadows è il prodotto Astra che mi piace di più!

Il colore che ho utilizzato è il numero 188 della linea Shine , alias rosa scuro

Ottima tenuta, ottima idratazione, e bellissimo colore intenso e duraturo.

Il prezzo è di € 2,90 e la gamma di colori è molto vasta anche in questo caso (vedere per credere http://www.astramakeup.com/labbra/shine.php)

Nel caso voleste vedere il prodotto “dal vivo”, eccovi una piccola snapshot del mio rossetto! -------------->


VOTO: 8


Lo vedete poi quell’intenso luccichio che hanno le labbra? Tutto merito del Delicious Glossy, presente in 6 diverse colorazioni (e gusti!) vaniglia, cocco, lampone, ciliegia, pesca e fragola.

Io ho scelto fragola, perché è il più discreto dopo gli incolori vaniglia e cocco e quello che più si adatta al rossetto numero 188.

Anche questo si è rivelato un prodotto assolutamente valido, morbido, idratante, e da una leggera colorazione rosa, visibile anche senza applicare un rossetto come base. Very very shiny e a soli € 1,75!


VOTO: 8


La matita nera che invece vedete applicata all’interno dell’occhio ed il mascara sono i già recensiti eyepencil della Clarins e mascara “Effetto Ciglia Finte” della Maybelline.

Cos’altro dire? Come avete capito sono rimasta molto soddisfatta dai prodotti Astra che ho acquistato. Ce ne sono molti altri che sicuramente proverò e potete vederli tutti nel sito che vi ho linkato più volte nella review.

Cose che sicuramente proverò saranno i blush Duo e gli smalti ( erano rimasti pochi colori, tra l’altro molto chiari, altrimenti li avrei presi!).


Per il momento cercate un punto vendita che abbia i prodotti Astra e acquistate senza timore i prodotti appena recensiti perché sicuramente non ve ne pentirete. Se ve ne pentirete potrete spedirli a me e vi rimborserò :D (Come sono spiritosa…! Ehm…)

mercoledì 3 marzo 2010
Con 15 euro e la voglia di sperimentare, sono andata alla ricerca di prodotti a basso costo da provare!
Marche sconosciute ai più e occhio clinico in modalità stand-by, ho preso un po’ di make up tools a caso e li ho portati a casa con me.
Eccoci qui, con una piccola review!

Cosa ho comprato?

Due pennelli CLUB & BEAUTY per ombretti, uno per sfumare ed uno di precisione, euro 10 complessivamente
Un ombretto color grigio molto metallizzato della STILLDAY, euro 1,50
Un ombretto color velvet violet della MF EARTH SPIRITS, euro 1
Un lipgloss wathershine sugar della ARIANNA, euro 2

Comincio col dire che prima di applicare i prodotti sulla mia pelle mi sono messa d’impegno a ricercare gli INCI sul sito www.biodizionario.it , operazione che consiglio a tutte, qualora compraste marche sconosciute o prodotti da mercatino.
Si tratta di un sito che raccoglie tutti i componenti INCI che troverete nei cosmetici che acquistate, classificandoli in base al grado di accettabilità e di sicurezza della vostra pelle.
Ma andiamo per ordine degli acquisti.

I due pennelli della Club & Beauty si sono rivelati un acquisto azzeccato, per cui non mi sono pentita di averli comperati ad un prezzo, tutto sommato, non bassissimo.Prelevano una gran quantità di colore rendendone facile, veloce e soprattutto molto precisa l’applicazione.
Una pecca? Sono in pelo misto pony/weasel (cosa che purtroppo non avevo letto), ma li utilizzerò… nonostante sia animalista. La prossima volta controllerò meglio, promesso.

VOTO: 6 (avrei dato di più, ma il pelo misto non me lo permette)

L’ombretto grigio metallizzato della STILLDAY è molto bello a vedersi e l’ho preso soprattutto per la tonalità che non si trova facilmente in giro. Dopo una accurata ricerca degli INCI ho purtroppo verificato la presenza di due “ingredienti” poco sicuri. Per cui credo che lo metterò molto molto raramente e solo come illuminante sotto l’arcata sopraccigliare, perché a livello di pigmentazione, diciamocela tutta, non ci siamo proprio, ma è molto luminoso e brillantato.

VOTO: 4 ½

L’ombretto della MF EARTH SPIRITS ha un colore bellissimo, pigmentazione corposa ed è lievemente brillantato. A differenza di quello della Stillday ha un INCI praticamente impeccabile (un solo componente è considerato come potenzialmente dannoso, ma è collocato alla fine dell’INCI ed è quindi presente in concentrazione minore).
Il colore, se sfumato, diventa tenue ma molto luminoso, ottimo da accostare ad ombretti sulle tonalità del viola o del fucsia. Tenuta discreta.

VOTO: 6

Il lipgloss wathershine sugar della ARIANNA, casa cosmetica lievemente più conosciuta delle altre, (tra l’altro raggiungibile al sito internet http://www.cec-cosmeticigroup.it/?go=prodotti) dà, inizialmente, un colorito molto intenso alle vostre labbra, con effetto glitterato super scintillante.
Ha un sapore zuccherino e fruttato ed è disponibile in moltissime tonalità. Io ho scelto un rosso ciliegia, molto bello e molto carico, purtroppo però, come ho già detto, solo inizialmente.
Tenuta zero, consistenza piuttosto appiccicosa e quel sapore zuccherino è alquanto nauseante, devo essere sincera.
I glitter, inoltre, rendono il lipgloss “ruvido” e granuloso (forse per la loro scarsa qualità) tendendo per di più a seccare le labbra. Sconsigliato.

VOTO: 4

Insomma, sperimentare è bene, ma con la consapevolezza che molto probabilmente i soldi spesi verranno rimpianti!
Ci sono case cosmetiche low cost come la Essence e l’Astra che “sfornano” prodotti ottimi vendendoli a prezzi davvero competitivi.
Nel mio caso, Stillday e Arianna (ovviamente riferendomi ai singoli prodotti acquistati) costano ciò che valgono.
Buona prova per la MF. Cercherò altri prodotti per testare anche la loro validità!

Ciao!
lunedì 1 marzo 2010

Parliamo oggi dei piccoli eventi che le “make-up gurus” del web organizzano sempre più frequentemente, per la gioia delle loro fedelissime iscritte: il GIVEAWAY!


Che cos’è?

Sono piccoli concorsi dalle modalità e dalle tempistiche personalizzate in base al gusto di chi li indice, con in palio premi che, nella maggior parte dei casi, appartengono alla categoria dei prodotti per make-up.

Per quale motivo vengono organizzati questi concorsi?

Per gratitudine nei confronti di chi apprezza le proprie creazioni, per divertimento, per la volontà di condividere i propri prodotti preferiti con gli altri, o semplicemente per attirare nuovi sostenitori (fa sempre piacere essere seguiti da tante persone che apprezzano ciò che fai, questo lo dico per esperienza personale!). Si indice un Giveaway Contest per i motivi più disparati e, in genere, la prima volta è sempre un po’ emozionante e soddisfacente per tutte, dato che, se lo si riesce ad indire , è perché si è raggiunto un certo numero di sostenitori e “ammiratori” tali da poter fare le cose per bene!


Ci si può fidare?

Come ho già detto i Giveaway, oltre a costituire una occasione per divertirsi insieme, sono anche delle belle trovate “pubblicitarie” per il proprio canale YouTube, per cui state pur tranquille che nessuno avrà mai intenzione di indire falsi concorsi o di usare il vostro indirizzo, qualora vinciate, per farvi scherzetti . Le regole inoltre sono sempre spiegate in maniera molto esaustiva, per tutelare chi partecipa, ma soprattutto chi organizza, in modo che le modalità di assegnazione dei premi siano trasparenti e lungi da ogni possibile critica.


Non ci sono “contro” , allora?

I contro sono proprio le critiche, delle quali spesso non si riesce a fare a meno.

Possono venire a crearsi equivoci, oppure si può essere in disaccordo con le modalità di assegnazione e distribuzione dei premi.

Ci si appella sempre al buon senso dell’organizzatore chiaramente, ma è altresì ovvio che si tratta di piccoli eventi organizzati con fini goliardici e polemizzare anche su questo sarebbe piuttosto deprimente. Prendetela con leggerezza!

Ed ora veniamo ad una piccola lista dei Giveaway attualmente in corso ai quali potrete partecipare.


Cliomakeup, la guru del make-up più famosa in Italia ha indetto un concorso basato sul film “Alice nel Paese delle Meraviglie” in vista della premiere del remake di Tim Burton!

Ecco a voi il video con i premi e le istruzioni del concorso!


Truelove3985, al suo primo Giveaway! Premi di L’Oreal e Deborah per le prime due classificate. Aperto fino al 7 di marzo!


Isognidellaele, anche lei al primo Giveaway, con premi di Sephora e Mac.

Vi terrò aggiornate sui Giveaway dei quali verrò a conoscenza! Se anche voi ne state organizzando uno e volete che abbia maggiore visibilità lasciatemi un commento qui sotto, con l’indirizzo del vostro canale youtube, oppure scrivetemi sulla Fun Page di Facebook! (Trovate il link diretto nella colonna a destra!)

Buon Giveaway a tutte e…in bocca al lupo!

sabato 27 febbraio 2010
E’ da quando avevo 15 anni (10 anni esatti, sigh!) che uso il fondotinta e posso dire di averne provati veramente a migliaia e in varie gradazioni cromatiche.

A causa della sensibilità e del colorito del mio viso (ormai l’ho detto anche in sanscrito che ho la couperose!!!) ho iniziato la mia carriera da fondotinta-dipendente con un prodotto specifico della linea Couperoll ARVAL, liquido.
Non credo sia più in commercio, dato che son trascorsi 10 anni e sinceramente non ne
sento neppure la mancanza.

L’applicazione risultava difficoltosa, l’effetto mascherone era quanto di più grottesco abbia mai visto e in estate la pelle sembrava chiedere pietà: traspirazione zero e il prodotto tendeva a colare!

Inoltre la colorazione era disponibile solo in gradazioni molto scure, per cui lo stacco viso/collo (arancione/bianco latte) si notava in maniera accentuatissima. Il prezzo era, tra l’altro, piuttosto elevato (sulle 35.000 Lire) per cui una volta terminata la boccetta, dotata di un applicatore a spatolina, ho messo decisamente una croce sui prodotti della Arval. Spero li abbiano migliorati, nel frattempo.

Ho provato, poi, i prodotti della L’Oreal, (liquidi, compatti e in polvere) con i quali ho “tirato avanti” sino a pochi mesi fa.
Uno in particolare riusciva a coprire molto bene le chiazze rosse del mio viso, senza appesantire troppo la pelle ,ovvero Infallible make-up, lunga tenuta 16 ore, che riporta sulla boccetta la definizione “Anti traccia + anti effetto maschera”.
Sulla seconda dicitura siamo d’accordo, ma sulla prima… cominciano ad esserci delle divergenze.

Con il passare del tempo,infatti, ho notato sempre di più che il prodotto (ed in generale tutti i fondotinta L’Oreal) tendeva a raggrumarsi alle estremità del viso, vicino all’attaccatura laterale dei capelli e sugli zigomi, creando lo spiacevole effetto “riga” che, oltre ad essere antiestetico, faceva sì che camicette e maglie (per non parlare dei maglioni a collo alto) , si macchiassero sul collo, facendomi optare per la ricerca di un nuovo prodotto.

L’ultima scoperta è il Dream Matte Mousse della Maybelline, consigliatomi dalla commessa di una profumeria alla quale avevo esposto i miei problemi con i precedenti fondotinta: 13 euro per 18 ml di prodotto.

La particolare formula mousse, molto pigmentata e vellutata, si stende facilmente utilizzando le dita (evitate lo spugnino, assorbe troppo prodotto e ne rilascia in quantità minima, sprecandolo) e dà un colorito uniforme e molto naturale alla pelle del viso, senza creare spiacevoli stacchi di colore viso/collo e senza formare grumi o righe.
Una volta applicato resta dov’è, a limite tende a sbiadire, ma senza mai creare chiazze e concentrazioni eccessive di prodotto in una determinata zona del viso.
Ottimo anche come base per il trucco degli occhi e come correttore per le occhiaie, si presta facilmente e con risultati soddisfacenti al ritocco delle piccole imperfezioni cutanee.

Eccoci alle pecche:

1) se avete la pelle secca, il Dream Matte tende a seccarla ancora di più. Consiglio di applicare una buona crema idratante come base del trucco e, senza farla asciugare del tutto, spalmare sopra ad essa il fondotinta, in modo che ne coadiuvi l’applicazione ed aiuti a contrastare l’effetto secco della mousse.
2) come ho già accennato nella review dei correttori cromatici, chi li utilizza dovrebbe evitare questo fondotinta (ed in generale tutti i fondotinta in mousse) poiché durante la sua applicazione, che impone la “stesura” della mousse e non il “picchiettamento” (concedetemi il termine!), il colore del correttore si disperderebbe, andando a scoprire le zone sulle quali lo avevamo utilizzato.

In linea di massima, comunque, è il prodotto migliore che abbia provato fino a questo momento, per tenuta, leggerezza e facilità di utilizzo.
Si adatta alla pelle del viso, come fosse un velo sottile e la ricopre perfettamente senza creare coaguli.

Si merita un


VOTO: 7 ½

Probabilmente continuerò la mia assidua ricerca del fondotinta perfetto, dato che per il mio tipo di pelle la base del trucco è fondamentale; in ogni caso, se non utilizzate correttori cromatici e la vostra pelle non è eccessivamente secca, non posso sconsigliarvi il Dream Matte Mousse della Maybelline.
Anche semplicemente come correttore per palpebre e occhiaie, nella giusta colorazione vi soddisferà, ne sono sicura !

Baci ;)
venerdì 26 febbraio 2010
E’ una moda? No, è una passione!

Le guru del make-up, con i loro coloratissimi e seguitissimi youtube channels, appaiono sempre più numerose sugli schermi di donne…e forse anche uomini, incantati dalle loro abilità nella make-up art.

Le più conosciute sono ormai delle istituzioni (ho già nominato precedentemente Clio e Giuliana, entrambe italianissime trapiantate in America), seguite da uno stuolo di fan che amano ogni look creato, ogni concorso indetto, ogni video uppato!

Tra la folta schiera delle emergenti ho, però, avuto modo di conoscere una ragazza dolcissima e tanto in gamba, le cui creazioni mi hanno entusiasmato molto, per la loro semplicità e sobrietà.

Il suo nome è Alessandra, sul “Tubo” truelove3985 e questo è il suo canale


http://www.youtube.com/user/truelove3985


ormai a quota 100 iscritti.

Mi ero registrata su youtube, lasciando poi tutto in sospeso, all’inizio mi vergognavo tantissimo, ma grazie all’incoraggiamento di una mia cara amica e del mio ragazzo ho cominciato a creare tutorial e a divertirmi tantissimo” mi ha confidato Alessandra.

I risultati sono senz’altro apprezzabili! Tra consigli, review e look da riprodurre, il canale si dimostra valido e ben avviato!

I marchi più utilizzati da Alessandra nei suoi tutorial sono Kiko, Pupa, Sephora e Mac, reperibili facilmente da tutte e questo… è decisamente un punto a suo vantaggio!

In particolare, la sottoscritta, si è innamorata di un look da lei presentato con il nome OLTREOCEANO” che troverete a questo link

http://www.youtube.com/user/truelove3985#p/u/9/1_DAdTgLDIk


Bellissimi i colori sui toni del blu/azzurro, creati attraverso l’utilizzo di prodotti Kiko e MAC.

Nello specifico, il primo prodotto adoperato (dopo aver applicato un correttore qualsiasi come base) è il pigmento MUTINY della MAC , prezzo 15 euro circa per 4,5 grammi di prodotto.

Parlarvi della qualità dei prodotti MAC è piuttosto superfluo. Il pigmento, inoltre, grazie alla elevata concentrazione di colore, dona un effetto altamente visibile con una applicazione in quantità veramente ridotta. Assolutamente da comprare e da tenere, durerà molto e vi soddisferà senza ombra di dubbio.

Il secondo prodotto è il Colour Sphere Eyeshadow n. 35 di Kiko, un colore Verde Malachite, molto tendente all’azzurro intenso, prezzo 5,90 euro; seguito dal Colour Sphere Eyeshadow n. 36, un bellissimo blu scuro (Blu Avio, nella denominazione della Kiko) che dona profondità alla palpebra se applicato nella piega naturale dell’occhio.


Sotto l’arcata sopracciliare, per dare lucentezza ad un trucco basato comunque su colori abbastanza scuri, viene utilizzato un qualsiasi ombretto di colore bianco, meglio se brillantato (si consiglia il Colour Sphere Eyeshadow, n. 39 Bianco Perlato della Kiko)

Una matita nera (mon amour!) dal colore intenso, utilizzata sia sopra la palpebra come eye liner, sia all’interno dell’occhio, per marcarne i contorni, completa l’opera insieme al mascara.


Ma tante altre sono le creazioni di Alessandra, che entusiasta si è dichiarata disponibilissima alle interazioni con le iscritte al suo canale!

Cerco di non limitarmi al mio canale youtube, mi piacerebbe scambiare opinioni e consigli con tutte le appassionate del mondo del make-up! Inoltre vorrei che l’interazione con le iscritte fosse autentica. Chiunque abbia bisogno di aiuto con la realizzazione di un look, deve sapere che può sempre contare su di me, che lo faccio per pura e semplice passione!” ha ribadito Alessandra.


Al momento i trucchi “personalizzati” sono limitati a categorie piuttosto generali, come quello per le ragazze more o rosse con occhi scuri, quello per chi ha gli occhi verdi, o ancora quello per chi non sa usare bene i pennelli ma preferisce nient’altro che le dita!

Insomma, a mio parere questa ragazza avrà successo fra le guru di youtube e vi consiglio vivamente di fare un giro sul suo canale, presto arricchito da nuovi tutorial!


Bravissima Ale! Continua così ;)

giovedì 25 febbraio 2010



Oggi vi parlo di un prodotto che utilizzo tantissimo: la MATITA PER GLI OCCHI!
Tanta e di colore assolutamente nero, sia sopra la palpebra a mo' di eyeliner, sia dentro l'occhio, per definirne i contorni.

Ultimamente in profumeria ho acquistato un eye pencil di una marca che non avevo mai
provato, la Clarins, casa cosmetica francese ma...made in Germany!
La commessa mi suggerisce la Crayon Yeux Waterproof, una matita dal design molto elegante (sì, noto anche quello!) dotata anche di pennello Pinceau Eye Liner, per sfumarla a nostro piacimento. ------>

Cominciamo dal prezzo, assolutamente abbordabile: 11 euro per 1,2 grammi di prodotto.

Il tratto, se applicata sulla palpebra, è deciso, fluido e si stende con una facilità impressionante. Lo sfumino, grazie alla sua forma appuntita, permette di "allargare" il colore nelle zone che desiderate fino a raggiungere i punti più insidiosi dell'occhio (come gli angoli interni) senza creare sbafature eccessive.

Dopo un utilizzo abbastanza intensivo, inoltre, la punta non ha subito deformazioni che ne avrebbero reso impossibile l'applicazione! Un paio di giri di temperino... ed è tornata come nuova!

Veniamo agli aspetti negativi...
Se avete intenzione di applicarla solo all'interno dell'occhio...ve la sconsiglio caldamente.
E' frustrante tentare di stenderla e notare che, contemporaneamente, va sbiadendosi sempre maggiormente, fino a...scomparire!

Ecco il risultato dopo pochi secondi da una applicazione all'interno dell'occhio ripetuta più volte. Non si nota affatto, vero? Questa situazione verrà amplificata nel caso in cui abbiate una lacrimazione dell'occhio piuttosto accentuata (se usate lenti a contatto, per esempio)

In linea di massima, per me che la uso maggiormente sulle palpebre come eye liner o per i look smoky, la eye pencil waterproof della CLARINS, è un prodotto estremamente valido.
Ottima tenuta, colore intenso...insomma, quello che serve per avere uno sguardo più affascinante!

Mi sento di darle un bel

VOTO: 8

soprattutto se accostata ad un kajal per l'interno dell'occhio.
Si va a creare, così, un particolare "effetto cornice" adatto soprattutto a chi ha occhi grandi! (o a mandorla, come i miei!)






mercoledì 24 febbraio 2010
Occhiaie? Piccole imperfezioni cutanee? Zone del viso arrossate?
E' ora di provare i correttori cromatici!

Personalmente ne
avevo sentito parlare molto; a causa della mia couperose, infatti, più volte mi era stato consigliato di utilizzare quello di colore verde...ma l'idea di applicare qualcosa di verde sul mio viso mi sconvolgeva.
Effetto marziano? Hulk?
Niente di tutto ciò, non temete!
Ho così acquistato il correttore cromatico CREAMY CONCEALER della Eva Garden (marca made in Italy), prezzo 15 euro per 5 ml di prodotto, che trovate anche nella variante gialla e arancione, per occhiaie ed altre imperfezioni.

Stenderlo risulta molto semplice, grazie ad un pratico applicatore simile a quello utilizzato nei lipsticks, che ci permetterà di sfumarlo nelle zone che necessitano di copertura senza sbafature o sprechi di prodotto.
Ovviamente (ma questo forse è superfluo ricordarlo!) prima di applicare sul viso qualsiasi prodotto è bene utilizzare una crema nutriente ed idratante per proteggerlo, anche perché gli agenti atmosferici sono assolutamente dannosi per chi ha la pelle particolarmente sensibile (e se utilizzate un correttore verde, vuol dire che siete facilmente esposte ad arrossamenti) ma dei vari tipi di crema per la base del vostro trucco parleremo in un altro post!

Applicate il correttore sulle zone arrossate, stendendolo con cura e lasciandolo asciugare, in modo tale che, quando andrete a picchiettare il fondotinta sopra ad esso, non subirà sbafature e resterà concentrato nella zona in cui lo avevate applicato.

Noterete che il correttore fa davvero la differenza! Il contrasto verde/rosso, crea un effetto coprente più naturale quando andate ad utilizzare il vostro fondotinta!
L'importante è NON ESAGERARE. Troppo correttore creerebbe l'effetto marziano da me tanto temuto, portandoci alla necessità di utilizzare più fondotinta, producendo così l'effetto mascherone che tanto odiamo.
Ancora peggio sarebbe dover rimuovere il correttore per poi ri-applicarlo, causando un ulteriore arrossamento della zona a causa dello strofinamento e uno spreco di prodotto che è sempre meglio evitare!

Posso dire con assoluta sincerità che il correttore cromatico della Eva Garden sia stato per me una bella scoperta. Ottima durata, pigmentazione che reagisce bene con qualsiasi tipo di fondotinta, semplice applicazione.
Lo sconsiglio se utilizzate un fondotinta in mousse, perché quando andrete a stenderlo (il fondotinta in mousse è decisamente difficile da applicare picchiettando) porterà via tutto il colore verde, scoprendo le zone arrossate e vanificando, quindi, l'effetto del correttore, che si "spargerà" per tutto il viso!

Per il resto...lo trovo un prodotto validissimo e quindi si becca un bel

VOTO: 8 1/2

P.S. Il correttore verde è ottimo anche per coprire cicatrici arrossate, sperimentato dalla sottoscritta ha passato l'esame con successo!
Non fa miracoli, ma ne attenua di molto il rossore, specie se è una cicatrice relativamente fresca.



Stavo girovagando per il web... sono sempre così curiosa lo so!
Ebbene, ho trovato un sito divertentissimo e utilissimo a mio parere, ci ho già perso un bel po' di tempo nonostante io debba concentrarmi sulla stesura di un articolo serioso di politica locale.
I demoni della procrastinazione però mi hanno portata via con loro e sono approdata su

http://www.taaz.com

Qualcosa di meraviglioso!
In poche parole TAAZ.COM/makeover vi consente di utilizzare una vostra foto (dove siete ovviamente struccate e con i capelli raccolti) per creare varie combinazioni di make-up, acconciature e tanto altro ancora.
Quando andate a "provare" i diversi colori di rossetto, ombretto, contorno occhi, labbra ecc ecc verrà visualizzato in basso a sinistra il prodotto che corrisponde loro con tanto di marca, prezzo e link per ordinarlo online!


Uno sito utile per chi vuole avere, se non altro sommariamente, un'idea di come starebbe con un determinato prodotto, di una determinata tonalità.
Per quanto riguarda le acconciature poi, esse verranno prelevate direttamente dalle teste più famose del mondo e applicate sulla vostra, attraverso uno strumento grazie al quale potrete rimodellare la chioma.
Potrete anche cambiarne il colore, l'intensità, la lunghezza e tanto altro ancora e alla fine... potrete salvare le vostre foto con i vari look preferiti, oppure crearne altri per amiche e amici!!!

Vi consiglio di farvi un giretto sul sito e provare le diverse funzionalità, sarà senz'altro divertente!

Baci ;)
Laura


Eccomi qui, pronta per mostrarvi l'ultimo acquisto che ho fatto.
Chi ha le ciglia lunghe come me, molto probabilmente ha opposto resistenza all'uso del mascara fino all'ultimo (o forse ero solo io ad odiarlo così tanto?).
Alla fine, ebbene sì, ho ceduto anche io quando, da Limoni, mi sono imbattuta in questo tubetto di colore viola (il mio colore preferito) sul quale campeggiava la scritta "Maybelline - IlCiglia finte".

Alcuni tutorial su youtube mi avevano incuriosita riguardo all'argomento ciglia finte, devo ammetterlo.
Sguardo più intenso, occhi più in risalto... un seducente effetto Cleopatra che mi intrigava provare, così...per curiosità.
Data la mia innata incapacità nell'essere precisa in qualsiasi tipo di applicazione (ricordo ancora quando provai le unghie finte... ma ci stenderei sopra una coltre pietosa, per il momento!) ho pensato bene di provare questo mascara, definito un vero e proprio trattamento ciglia finte contenuto in un solo tubetto!

Per la modica cifra di 10,49 euro l'ho portato a casa con me, impaziente di provarlo.
Eccoci alle "specifiche tecniche" del prodotto:

  • colore noir glamour/black -----> in parole povere... NERO! :D
  • facile applicazione (non tende a sbavare anche se lo scovolino preleva parecchio prodotto)
  • grumi zero! (dico davvero!)
  • ottimo effetto ciglia piegate grazie allo scovolino ricurvo

ed eccoci al punto focale (quello per il quale è stato creato) ovvero l'effetto ciglia finte







Questo è il risultato su di me che, ripeto, ho le ciglia lunghe naturalmente....


Ciglia ben definite e separate, volume sicuramente aumentato ma forse non come ci si potrebbe aspettare da un mascara con questo nome!
Un'amica, con le ciglia leggermente più corte della sottoscritta, non ha riscontrato nessun effetto eccezionale rispetto a quello che potrebbe dare un qualunque mascara e ne è rimasta assolutamente delusa.
Il mio parere resta positivo per la facilità con il quale sono riuscita ad applicarlo e per il risultato volume/definizione, inoltre ha una buona durata e quando ci si strucca si toglie facilmente (basta uno struccante occhi delicato, ben strofinato sulla palpebra chiusa).
Insomma...lo consiglio a chi non conta sulle promesse fatte dal suo nome (in poche parole... scordatevi l'effetto ciglia finte!), ma vuole avere sempre a portata di mano un mascara che si applicherebbe con estrema facilità anche in mezzo al traffico con il solo specchio retrovisore a disposizione!
Il prezzo poi è uno dei più bassi sul mercato, escludendo le marche Deborah e Debby... che a proposito di tenuta sono a livelli molto inferiori.


VOTO: 7

Se lo avete provato e volete dire la vostra, sono tutta orecchie!
Baci ;)
Laura





Ciao a tutte!
Mi chiamo Laura ed ho 25 anni! Sono laureata in giornalismo e scrivo per alcuni quotidiani locali, ma la mia passione per il make-up e per tutto ciò che riguarda bellezza e salute mi ha spinta ad aprire questo blog, unendo la "professione" al diletto!
Non sono brava come Cliomakeup o Giuliana MUA! (le conoscete, vero?), anzi, diciamo che come make-up artist ci so fare poco (mi manca la precisione!).... ma sperimento molto su me stessa, acquistando prodotti di vario genere e in grandi quantità, sia per il trucco che per la cura della persona in generale.
La mia intenzione è quella di fare free information su questo argomento da molti considerato frivolo, ma che per me ha acquistato importanza da quando ho capito come ci si possa sentire meglio se, davanti allo specchio, il nostro aspetto riesce a strapparci un sorriso (ottimo soprattutto per chi, come me, è timida e insicura!)
Spero di farvi cosa gradita, anzi, mi metto subito all'opera!
Baci ;)
Laura

Chi sono?

Giornalista in erba con la passione per il make-up, tra un articolo serioso ed un altro, mi dedico alla cura di questo blog.
Ho collaborato con alcune riviste di moda occupandomi delle recensione di vari prodotti di make up, inoltre sono appassionata di grafica ed internet.
Da tutto questo nasce "Il trucco c'è...!" , esperimento di libera informazione e non solo su tutto ciò che riguarda il modo del make up, della salute, del benessere e della cosmesi.
Che ve ne pare? ;)

Visite ad oggi:

Counter

Cerca nel blog

Etichette

8marzo (1) donna (1) make-up (1) rosa (1) trucco (1)

Lettori fissi